Confronta gli annunci

Tutto quello che c’è da fare prima di traslocare in una casa più piccola

Tutto quello che c’è da fare prima di traslocare in una casa più piccola

Tradizionalmente, tutti siamo portati a pensare che sia meglio vivere in una casa grande rispetto a una più piccola. Le ragioni sono varie, dal mostrare un certo status sociale alla ricerca del massimo comfort per tutta la famiglia in uno spazio più ampio. Sia per il lusso o la funzionalità, le case più grandi sono da sempre considerate migliori di quelle piccole, immaginate come scomode e poco pratiche.

Tuttavia, è abbastanza comune che quando i membri più giovani della famiglia lascino la casa, molte persone si rendono conto che non hanno bisogno di così tanto spazio per vivere o anche che sarebbe molto meglio vivere in una casa più piccola, sia per la differenza dei costi di manutenzione o di tasse più basse.

Inoltre, con il passare degli anni, non è raro che ci siano persone che vogliano cambiare città, in cerca di ambienti più tranquilli o di un clima più piacevole, o che vogliano tornare alla terra in cui sono nati.

D’altra parte, oggi c’è una tendenza tra i giovani a cercare case che offrono altri vantaggi rispetto alle dimensioni, come poter vivere in centro, avere un prezzo più basso o considerare che molti beni materiali sono un limite alla libertà di movimento.

Se ti trovi in ​​una di queste situazioni e hai deciso di trasferirti in una casa più piccola, potresti essere assalito da alcuni dubbi. Ecco alcune linee guida per rendere il trasloco il meno traumatico possibile e aiutarti a ottenere il massimo dalla nuova situazione abitativa.

Ricorda il motivo
Ogni famiglia ha un motivo per cercare una casa più piccola
Ridurre i costi e risparmiare, alcuni motivi per traslocare / Pixabay
Ogni persona o famiglia può avere una ragione molto diversa per passare da una casa grande a una casa più ‘accogliente’. Durante il processo, o anche nei primi giorni della tua nuova vita, potresti sentirti strano e pensare che forse la decisione non è stata giusta. In questi casi, è meglio mantenere la mente fredda e ricordare il motivo per cui l’hai fatto: ridurre i costi, risparmiare per darti qualche capriccio o semplicemente perché non hai bisogno di uno spazio grande come il precedente. Se non dimentichi che tutto risponde a una decisione presa razionalmente e per raggiungere un obiettivo che hai segnato, il cambiamento sarà molto più facile.

Liberati del superfluo
La chiave è fare una lista con le cose che non usi
Molte cose si possono vendere o donare / Pinterest
Se stai pensando di passare a una casa più piccola o hai già preso la decisione, ma non l’hai ancora eseguita, inizia provando ad adattarti. Per questa preparazione devi fare due cose: smettere di comprare così tanto e liberarti di alcuni oggetti. Per questo, fai una lista di tutte le cose che non usi e pensa seriamente se ti servono, magari vendendole o donandole a un ente di beneficenza, che, inoltre, aiuta le persone che ne hanno bisogno.

Visualizza lo spazio della tua nuova casa
Bisogna fare vari tentativi per trovare la soluzione migliore
Disegna un piano per pianifacare al meglio la disposizione dei mobili / Pinterest
Se hai dei dubbi su quali mobili e decorazioni scegliere, usa l’immaginazione (oltre alla carta, la penna e un metro). Misurate i mobili che volete prendere e disegnate un piano della vostra nuova casa in scala. Con un po’ di abilità per il disegno e la visione spaziale, farai un piano con tutto ciò di cui hai bisogno, montandolo come se fosse un puzzle o un tetris.

Cerca idee per riporre le tue cose
L’ideale, per chi ha un giardino, è un ripostiglio di legno
Affitta una cantina o cerca altre soluzioni ingegnose / Foto: Pinterest
Ci sono molte cose che occuperanno uno spazio importante nella tua nuova casa e potresti volerle mantenere. È quello che ti succederà con quella bici che utilizzerai solo in estate, la macchina fitness che non usi quasi mai o i mobili che hai ereditato da un parente a cui sei legato e che non venderesti per tutto l’oro del mondo.

Per collocare questi oggetti, cerca strategie alternative in casa. Ad esempio, puoi affittare un piccolo magazzino o ottenere i servizi di aziende che mantengono e controllano i tuoi oggetti per tutto il tempo necessario a un prezzo ragionevole. Se non vuoi spendere soldi per questo, puoi sempre chiedere un favore a un familiare o un amico. Se hai un giardino, puoi pensare a un piccolo ripostiglio di legno che ti permetterà anche di avere a portata di mano i tuoi beni preziosi.

Vali più dei metri che ha la tua casa
Le case più piccole sono sempre più comuni
Conta più il vissuto dei metri quadrati / Foto: Pinterest
Come abbiamo sottolineato prima, una delle ragioni per cui molte persone esitano a trasferirsi in una casa più piccola è legata a una mentalità che collega lo stato o il successo sociale alle dimensioni della casa. Fortunatamente, questo sta cambiando, e ci sono sempre maggiori esempi di case più piccole belle e confortevoli di tanti altri appartamenti più impegnativi. In effetti, uno sguardo al lavoro degli architetti e dei designer più all’avanguardia mostra che i tagli medi degli appartamenti sono sempre più di moda.

In ogni caso, non dimenticare che, se una casa è la tua casa, il valore è dato da te e da tutte le esperienze che ci vivi. E questo, senza dubbio, darà molto più valore di quanto possano dare qualche metro quadrato in più o in meno.

Autore:Hoja De Router (collaboratore di idealista news)

fonte idealista.it

Seguici:

Post correlati

Locazioni brevi turistiche, nel 2020 la parola d’ordine è flessibilità

L’impatto del Covid-19 sul turismo è stato devastante. In un simile scenario, l’unica opzione...

Continua a leggere

L’Unione europea riapre le frontiere, chi può entrare dal 1° luglio

La chiusura dei confini dell’Unione europea, a causa della pandemia, terminerà il 1° luglio. Ma...

Continua a leggere

Le città più care al mondo per comprare o affittare immobili prime

L'esclusività di Monaco non ha eguali. Uno degli Stati più piccoli sulla terra è anche quello in...

Continua a leggere